Archive for gennaio, 2009

Ridere

sabato 31 gennaio 2009

  Tu mi fai ridere. Tu parli delle cose che fai, di quelle che sogni, di quelle che vivi. Parli di te, non hai paura, non tremi, e poi ancora ridi. E’ bello, sentirti ridere, perché poi rido anch’io, con te, e mi accorgo che all’inizio non lo so quasi più fare. Ma con te […]

Posted in articoli, private, tittyna | 12 Comments »

Tutti ragazzi di buona famiglia

martedì 27 gennaio 2009

  Ho tutto. Tutto quello che voglio. Non ho avuto un’infanzia difficile, non ho vissuto traumi e nemmeno drammi familiari. Non mi è mancato nulla, i miei genitori non si sono separati, ho seguito un normale percorso scolastico e non mi sono mancate le ragazze. Eppure sto male. Eppure sono infelice. Hanno cercato di farmi […]

Posted in cronaca, donne | 2 Comments »

Scrivere

sabato 17 gennaio 2009

Provo a scrivere, comincio, e mi sento male. Un malessere che sale dalla pancia e arriva alla gola. Mi toglie il respiro, sento le guance avvampare, la testa girare, un senso di vuoto. Provo a scrivere, comincio, e subito lo stomaco è preso in una morsa. I suoni, intorno a me, diventano ovattati, sento scivolare […]

Posted in private, tittyna | 9 Comments »

Rapida scende la notte

mercoledì 14 gennaio 2009

Anche io, come te, Sylvia. Anch’io, come te, Virginia. Avrebbe potuto essere il talento, la grandezza, la capacità letteraria a legare insieme i nostri nomi nella mia mente. Invece no, è una malattia. Quel filo nero che ci unisce nel percorrere le onde ora alte, ora basse, della nostra vita è un male silenzioso e […]

Posted in private, tittyna | 2 Comments »

Mille e una fine

sabato 10 gennaio 2009

  Certe volte ci si perde in un attimo. Per una parola sbagliata, per un gesto, perché ti capita un istante in cui realizzi che è finita. Perché commetti un errore imperdonabile. E tutto svanisce così, in un attimo solo, perché è in quell’attimo che capisci che è finita. Altre volte ci si perde lentamente, sciolti […]

Posted in graffiti, private, tittyna | 10 Comments »